Stampa 3D e Ortopedia

Le tecnologie di frontiera nella realizzazione di ortesi generative –

Grazie alla produzione additiva e a un nuovo particolare materiale prendono vita i dispositivi ortopedici del futuro.

Ortesi di una mano nata dalla collaborazione tra Gruppo CRP e Mhox Design (che si è occupato di scansione e modellazione), stampata con tecnologia SLS (SInterizzazione laser selettiva) impiegando il materiale Windoform GT
Ortesi di una mano nata dalla collaborazione tra Gruppo CRP e Mhox Design (che si è occupato di scansione e modellazione), stampata con tecnologia SLS (Sinterizzazione laser selettiva) impiegando il materiale Windform GT.

Il termine medico “ortesi” non è forse noto come il più familiare “protesi”, ma indica un manufatto altrettanto diffuso: le apparecchiature che vengono usate in ortopedia e traumatologia per trattare problemi  che vanno dal “colpo di frusta” al “mal di schiena”, per usare termini correnti. E quindi cinture lombari steccate, busti ortopedici, tutor di vario genere, ginocchiere, cavigliere e così via. Servono sia per immobilizzare un’articolazione colpita da una distorsione dei legamenti o da artrosi sia nell’ambito di una riabilitazione o di rieducazione funzionale. L’ortesi viene impiegata anche a scopo preventivo, come nel caso di osteoporosi.

Ortesi additiva

Visto il compito delicato di un’ortesi, non è difficile immaginare quanto sia importante che si adatti perfettamente alla parte del corpo alla quale deve essere applicata. E non è nemmeno difficile immaginare quanto la tecnologia di fabbricazione additiva, la stampa 3D, possa essere teoricamente perfetta per costruire ortesi veramente a misura di corpo. Perché siano effettivamente funzionali occorre però che siano costruite a regola d’arte e con materiali altrettanto validi. Non basta, in questo caso, una stampante 3D da scrivania e un filamento in ABS. Ecco quindi che in questo comparto è intervenuto il Gruppo CRP, realtà specializzata nella ricerca e sviluppo di tecnologie e di materiali innovativi nell’ambito del 3D printing e nelle lavorazioni meccaniche di alta precisione (della società e della moto elettrica che CRP ha sviluppato con tecnologie di stampa additiva ne abbiamo parlato qui).

Articolo tratto da: www.3dprintingcreative.it – Maggiori dettagli qui: http://www.3dprintingcreative.it/la-stampa-3d-cambia-il-volto-dellortopedia/

Ortesi di una mano nata dalla collaborazione tra Gruppo CRP e Mhox Design (che si è occupato di scansione e modellazione), stampata con tecnologia SLS (SInterizzazione laser selettiva) impiegando il materiale Windoform GT

Lascia un commento